Il Blog di Simonetta Caminiti. Quello nuovo!

Arriva il primo romanzo della mia casa editrice e…

Pubblicato il marzo 3, 2021

Questo è il trailer de “Il genio”, il primo romanzo (della giovane e brava Lucrezia Bano) in pubblicazione con la mia casa editrice, Le trame di Circe.
La voce narrante è di Roberto Arcadi, le immagini di Valeria Panzironi.

La (poca) regia e il montaggio, miei.
Dal 20 marzo in e-book e ad aprile in libreria; Le trame di Circe apre alla narrativa lunga con un romanzo originale: identità e identificazione, non solo ai tempi dei social, ma in quelli ancor più confusi di piattaforme e account che sono schermi tra gli schermi, echi tra gli echi, perché “Cinema” è la parola che soffia potente per 260 pagine. Il grande soffitto di amori e follie, di dialoghi belli, di pagine che presto sarò contenta possiate leggere.
E Lucrezia è una narratrice matura e particolare. Incrociamo le dita con lei.

Nel laboratorio di “Circe”

Pubblicato il febbraio 25, 2021

Il blog de “Le trame di Circe” è poco aggiornato e presto, invece, lo sarà puntualmente e con un layout che renda più chiari gli articoli recenti ma…

…Mi piace condividere due novità alle quali sto lavorando con una valorosa squadra.

Il trailer del primo romanzo che pubblicheremo (a marzo in ebook, ad aprile in libreria, ovvero Il genio di Lucrezia Bano).

E poi… Una collana di Narrativa, Poesia e Saggistica BREVI. In questa ricadono anche grandi autori del passato riemersi da fondali… La collana ha titolo “Les Pochettes”:

I nostri volumi già editi proseguono e proseguiranno i loro “tour” di letture e recensioni…

Il Ciak “geniale”

Pubblicato il febbraio 25, 2021

Ogni tanto rispolvero la mia mano di cinefila (meglio dire “giornalista che si occupa di cinema”) e apprezzo la possibilità, in questo caso, di occuparmi del riepilogo della bellissima serie tv tratta da L’amica geniale di Elena Ferrante; la terza stagione, con la regia di Daniele Luchetti, ha scoccato il primo ciak a Firenze all’inizio del mese.

Lascio traccia di ricordi belli, legati al mio amore militante per la settima arte. La mia “ospitata” al Cinematografo su Rai1 (a settembre saranno 4 anni…) in collegamento dalla Mostra del Cinema di Venezia.
Il mio servizio su L’amica geniale uscirà nella prima metà di marzo su un mensile che tanto amo.

Di tutto un po’.

Pubblicato il febbraio 15, 2021

Oggi è gionata di eterogenee condivisioni.

La prima è un post che ho pubblicato oggi. La mia esperienza con RSI-Rete Due (che attraversato tre appuntamenti indimenticabili) è partita da qui. Invito ad approfondire questioni di stringente attualità che riguardano questa emittente, che pare destinata a collocare sul digitale molti dei suoi servizi di cultura.

Punto secondo. Sul nuovo numero di Libri&Parole (link: https://www.wordsedizioni.it/…/libriparole-n-2-21…/…) c’è un mio contributo sul romanzo di formazione e le sue odierne chiavi “pop”… E poi, il mio breve racconto Specie meno note di sirene. Appoggio la prima delle poche pagine del racconto e l’ultima (occhio: anche il “disegnino” rappresentativo è opera mia ;)).

…E infine, da e per non dimenticare… più che San Valentino, per me, ieri è stata la domenica di Carnevale. Le foto che seguono sono di ventiquattro ore fa; eccetto l’ultima, in cui sono sempre io, ma nel 1990…

Anteprima!

Pubblicato il febbraio 10, 2021

Lieta di presentare, brevemente e in anteprima, il primo romanzo che sarà pubblicato dalla mia casa editrice:

© TUTTI I DIRITTI RISERVATI – «Non ha niente dello stereotipo del genio, nemmeno l’aspetto cagionevole e miserabile. Piuttosto, sembrerà un deficiente». Il genio di Lucrezia Bano per LE TRAME DI CIRCE in ebook a Marzo, in libreria ad Aprile.

…E un saluto (che pare più assorto che lieto: invece è lieto).

Quattro stagioni

Pubblicato il febbraio 8, 2021

I social mi ricordano che, oggi/un anno fa, ero a spasso in città con una mia amica che, in un punto vendita Feltrinelli, acquistava il mio primo graphic novel. (Quant’è bello il primo romanzo a fumetti, il secondo è più bello ancor? Speriamo).

E così… Ricordi. Di una delle ultime passeggiate in centro, e di un servizio del Corriere della Sera che tenne a battesimo quel mio progetto.
Nel frattempo, pandemia inclusa, qui tutto è cambiato.

Tu chiamale se vuoi (ancora una volta)

Pubblicato il febbraio 5, 2021

Tu chiamale, se vuoi, esuberanze del venerdì sera.

Ricetta:

  1. Reface: App che ti consente, inserendo una tua foto, di immergere i lineamenti del tuo viso nei panni recitanti di un’attrice, di una pop-star, di Bud Spencer o di chi ti pare [qui è la mia faccia al posto di… Charlize Tehron].

2. Una bella cover: Che non sia una a caso, però. Ho trovato una versione delicatissima della colonna sonora de Le ragazze del Coyote Ugly. Amai quel film, adolescente. La protagonista era una cantautrice imbranata che alla fine fa una carriera sfolgorante perché ha preso coraggio e si è data al Karaoke.

3. Un video (senza app) di Simonetta che, nel settembre 2020, stava dandosi al Karaoke.

Inserire nel mixer e pazientare 5 minuti per assemblare il piccolo show.

Et voilà.

Dal momento che…

Pubblicato il febbraio 1, 2021

Dal momento che anche il giornale “La Freccia Web” ha condiviso “punto per punto” il nostro comunicato stampa (e grazie!), ho pensato di trascriverne i contenuti anche qui e in testo leggibile.

“Si sentiva così felice, nel colmare di illustrazioni le pareti della sua nuova stanza, che probabilmente doveva aver capito di avere un dono particolare. Non disegnava semplici oggetti; non riproduceva la fissità delle cose che per una ragione o l’altra lo colpivano: la sua passione vera era generare storie, eterno movimento. Forse era come condurre alla ribalta di una notte nera, sul muro giallo ocra della stanza, le novelle che sua madre gli aveva narrato a gesti, e che improvvisamente ricordava col fervore e l’intimità dei dettagli. E vi aggiungeva suoi dettagli. Era un teatro muto.”

Sinossi.

Un sentiero lastricato di papaveri, una corsa a perdifiato verso il destino. Ispirato al mito della Dea Aurora, Ninfodora è una novella d’inverno d’altri tempi. La storia di un giovane che non può parlare né ascoltare, ma ha il dono di disegnare tutto quello che osserva e di coglierne, come in un incantesimo, ciò che agli occhi di chiunque altro non esiste. I suoi incontri col misterioso vecchietto che, nel bosco, gli indicherà la sua missione nel mondo, quello con uno stralunato amico e, infine, l’amore per una donna.

Con le illustrazioni di Valeria Panzironi, la storia scritta da Simonetta Caminiti è un poetico racconto sulla Memoria, vera polvere di fata che colora e illumina volti e cuori. Come il rossore della Dea Aurora, che si sparge dopo ogni notte nel cielo, a metà strada tra l’eternità del passato e il miracolo di ogni nuovo giorno.

Riflessioni sul target.

Profondamente convinta che non esista una «letteratura per ragazzi o per bambini», studiosa di Hans Christian Andersen (sono presenti sue notazioni critiche in diverse edizioni italiane delle fiabe di Andersen), Simonetta Caminiti ha dato alle stampe una novella di taglio onirico e simbolico. Il cosiddetto target, da quarta di copertina, recita «dai 12 anni in su», ma sempre con la consapevolezza che i giovani lettori necessitino di un accompagnamento in questo genere di storia e prosa, che ha sapore antico, che cerca nello sguardo mutante dell’infanzia prossima all’adolescenza una sensibilità pronta all’amore per le parole, e all’esplorazione di significato soggettivo dietro la colorata superficie. Ninfodora cerca nel «ragazzo» del 2021 la nostalgia di ciò che probabilmente ha caratterizzato altre generazioni: il piccolo impegno del lettore, che ha ambizione o sogno di durare nel tempo. E di essere gradito ai suoi genitori e a lettori di tutte le età.

Il book-trailer.

Visitabile al link https://letramedicirce.org/2020/11/21/ninfodora-il-trailer-del-nostro-nuovo-libro/ , il trailer è un montaggio di illustrazioni del libro e un brano di Ninfodora, letto da Federica De Bortoli, doppiatrice italiana di Kristen Stewart, Anne Hathaway, Keira Knightley, Isla Fisher, tra le altre.

Le illustrazioni.

Dodici illustrazioni originali di Valeria Panzironi accompagnano le quaranta pagine del volume. Le tecniche e gli stili sono adattati al frammento di storia che rappresentano, senza la prospettiva didascalica di svelare dettagli già scritti (piuttosto, se ne discostano in qualche caso); non mostrano mai il volto del protagonista, del quale raccontano in cifra realistica il suo occhio di bambino al principio della storia, e in veste pittorica il suo occhio adulto nel finale; né il volto di un comprimario importante come il Maestro del “ragazzo senza nome” al centro del libro. Piuttosto, in forme mimetiche (un dipinto, una scena nei ricordi del protagonista, un ritratto a carboncino che proprio egli stesso avrebbe prodotto) ritraggono spesso la donna amata: Ninfodora. Vediamo immagini dalle atmosfere di un quadro con pennellate sfuggenti, quanto uno stile vicino al cartoon in altre sequenze. Intenso e sfaccettato è il cammino del personaggio principale, come varie sono le interpretazioni grafiche di Valeria Panzironi.

L’edizione de Le trame di Circe.

In un formato congegnato ad hoc (di 27 centimetri d’altezza e meno di 24 di base) su carta lucida e robusta, con copertina plastificata e alette, all’impatto, l’edizione cartacea di Ninfodora sembra quasi un antico disco in vinile. La rilegatura a filo e la scelta del formato richiamano non solo la musica che pervade la storia, ma anche una “firma” della neonata casa editrice (distribuita in tutte le librerie online e con la possibilità di ordinare il libro in qualsiasi libreria italiana) che ha passione dichiarata per il vintage.

L’autrice.

Simonetta Caminiti è una scrittrice, editrice e giornalista. Autrice di un romanzo (Il Bacio), di varie raccolte di racconti, della sceneggiatura di un graphic novel (Diana, 1999) e di un saggio presentato alla Mostra del Cinema di Venezia (Senti chi parla, le 101 frasi più famose del cinema), scrive per Il Giornale e per periodici di Cairo Editore e Mondadori.

DI PALO IN FRASCA, COMUNQUE, VOLEVO APPROFITTARNE PER DIRE CHE il catalogo de Le Trame di Circe si avvia alla pubblicazione dei suoi autori di quest’anno. Come autrice, nel mio marchio editoriale, mostro oggi questa vignetta di Letizia Cadonici: è il graphic novel che sto sceneggiando, con le tavole ipnotiche di Letizia, che sarà pubblicato a fine anno…