Il Blog di Simonetta Caminiti. Quello nuovo!

“Montedibbacco”

Pubblicato il maggio 31, 2020

Senza questi luoghi non ci sarebbe stata “Montedibbacco” nel mio primo romanzo. Ieri sono state scattate queste fotografie, e una mi è stata inviata dalla destinataria di un dono (non mio) per il suo compleanno: proprio Il Bacio.

Il meteo fa le bizze, come l’anno scorso di questi tempi. Sarà caldo quando – come nelle intenzioni odierne – sarà pubblicato un Vlog su Diana, 1999 + Il Bacio (mancano 18 giorni all’anniversario dell’uscita del book-trailer della versione a fumetti su Fox Italia) e partirà, per il romanzo in prosa, un piccolo “tour stampa” estivo.
Intanto… “Montedibbacco”. Quella vera, che storie nuove sta animando tra i miei  occhi e le mie mani.

agri1 agri2 101086560_117919816597379_7635381636632150016_o Cover_Anna

 

Guarda che luna…

Pubblicato il maggio 29, 2020

“La sirenetta” rivisitata da Marguerite Yourcenar (per il teatro).

Io abdicherò alla mia Libertà perché non esiste Libertà in questa prigione in cui chi amo è solo un’ombra che sarò sempre destinata a sognare, pensa la Sirenetta. Potrei morire, ma ne sarà valsa la pena. E invece, ecco. Ecco come l’essere tanto diversi può condurre alla catastrofe. E per di più a una beffarda catastrofe che è unilaterale perché uno dei due, l’ignaro, l’inconsapevole, senza troppo rimorso sceglierà il suo equilibrio noto e felice. Al massimo, se col pensiero e la memoria, vorrà concedersi un’evasione, gli basterà dare un’occhiata alla superficie di cristallo di quel mare in cui, tanto tempo fa, per un istante, era stato vivo. Per la prima e unica volta che riesca a ricordare.

 

UNA HIT/UN LIBRO DI QUESTA SETTIMANA.

 

IN EBOOK (intanto)… RITORNERANNO

Pubblicato il maggio 26, 2020

«Il poeta sa bene che nel suo destino può esserci la tolda di una nave affollata da marinai che lo scherniscono, ma al suo volo non rinuncia. Lo scatto con cui si libra è l’emozione, la sua avventura è gioia ma anche agonia con la parola, dunque fatica nella ricerca del lògos. E in questa avventura la sua vita non è più strozzata, i circuiti della sua umanità non sono ostruiti, la sua tensione si attenua e man mano si placa». Sono le parole stesse di Pino Caminiti, poeta, traduttore e saggista che, quasi profeticamente, ha denunciato la necessità inesorabile di un ritorno al mondo classico e alla poesia. Il verso quale intuizione del Vero, sola forma di libertà e incorruttibile bellezza. Il volume Ritorneranno, a un anno dalla scomparsa di Caminiti, presenta integralmente le sue composizioni poetiche e le sue traduzioni (personalissime, e rigorosamente in versi) di carmi scelti tra Virgilio, Orazio, Catullo e Lucrezio. «Si tratta di opere d’arte di valore almeno pari alle originali. Le migliori mai scritte in lingua italiana» (Raffaele Sirri)
È da oggi disponibile la versione e-book del volume di mio padre, col logo che ho tanto desiderato, col nome che avevamo congegnato insieme (per la casa editrice). Chi vuole e può, si munisca presto di Kindle; fin da oggi, basterà scaricare l’app Kindle su Tablet e smartphone e sarà disponibile anche lì. (Tra parentesi: quanto se la riderebbe, mio padre, solo a leggere tutti questi termini inglesi e inerenti alla tecnologia? :))
GRAZIE intanto a chi leggerà le parole di Pino Caminiti sullo schermo; e SEMPRE a Sergio Rosato, Tommaso Cariati e Federico Montalto per i loro contributi. Un altro super grazie allo Studio Michelizzi per l’ottimo lavoro che ha svolto!
COME DETTO, il cartaceo sarà in libreria a settembre
: e sarà un’edizione come piace a noi…
copertina e-book ritorneranno_studio

Link:
https://www.amazon.it/dp/B0895XG22M/ref=sr_1_1?__mk_it_IT=%C3%85M%C3%85%C5%BD%C3%95%C3%91&dchild=1&keywords=ritorneranno%20pino%20caminiti&qid=1590491240&sr=8-1&fbclid=IwAR36ctHFCIGDaGDFxmycRYayHOxce0XMH1RUVK2r_TDqyLWtq4wxNsEqOko

(Qui è su Amazon: entro un paio di giorni, l’ebook sarà distribuito in tutte le librerie on-line)

 

 

Notifiche

Pubblicato il maggio 25, 2020

Tutta la cronaca minuto per minuto?

No. Almeno spero di no.

Però devo qualche “notifica” a chi attende; e voglio farlo con una pagina della breve biografia di Marguerite Yourcenar che accompagna un libro nelle mie mani proprio per… Le trame di Circe.

yourcenarpadre

Qui c’è qualche cenno su quanto Yourcenar fosse creatura paterna nel suo precoce e prodigioso amore per la scrittura (e per il bagaglio che l’ha deternimato).
Se mio padre fosse ancora qui, nella Natura, non ci sarebbero dubbi: Lui sarebbe guida costante delle mie scelte, di tutto il mio operato. Papà sapeva bene che, al di là della destinazione creativa che intendevo dare al mio vivere, per sempre, avevo tanta voglia di mettere su qualcosa di personale anche come editrice. Poco alla volta, studiando e senza velleità: incoraggiava e voleva questo quanto me, più di me.

Mentre una preparatissima docente di economia internazionale tracciava i suoi grafici alla lavagna, nel 2003, io andavo con la mente a un viaggetto tra le campagne intorno a Parigi… e buttavo giù questi versi: “T’ho cercato nella musica/ ch’è la casa di un dio dolce”. Non vedevo l’ora di imbustarli, di inviarli a Fuscaldo e saperli tra le mani di mio padre.

Papà che era e sarà sempre musica, dolce come la casa di un dio… Il migliore che io riesca a immaginare. Musica, fruscio su carta vera e scelta con rigore sarà il suo libro, Ritorneranno… ma ciò sarà possibile solo dopo l’estate. Prima dell’estate (e dunque, a breve) sarà invece disponibile in tutte le librerie on-line la versione e-book del volume di mio padre, col logo che ho tanto desiderato, col nome che avevamo congegnato insieme (per la casa editrice).
Chi vuole e può, si munisca presto di Kindle, o scarichi l’app “Kindle” su tablet e perfino smartphone. Anche sullo schermo, gli scritti di Papà… sfavilleranno presto.