Il Blog di Simonetta Caminiti. Quello nuovo!

Ritorno al futuro

Posted on giugno 17, 2018

Oltre l’estate. Se tutto va bene.

A parte un viaggio importantissimo, legato al mio mondo di scrittrice, negli Stati Uniti, gli albori dell’autunno segneranno il mio primo contributo su questo magazine qui. E sarà un ritorno agli esordi assoluti, per quanto mi riguarda: perché il servizio, che fin d’ora sto preparando, è un lunghissimo pezzo a tutta letteratura, dedicato a uno dei miei grandi amori nel magico universo delle narratività.

(Tra il vago e il confuso, lo so: per adesso, è tutto quello posso accennare, e quel che conta è che sono molto soddisfatta!).

o_mag
Annunci

“Specie meno note di sirene” su IDM Magazine

Posted on maggio 29, 2018

È donna la“Ninfodora” amata dal protagonista della mia prima novella (che tutto sommato è quasi una lunga fiaba); è donna la protagonista insicura e sognante di Ghastly (altro racconto che è quasi una sceneggiatura); lo è la anziana signora Fiore di Granito rosa, o la madre obesa e frustata dalla vita de La ciminiera. Lo è Sara, altra giovane protagonista manipolatrice (romantica) di Tanti, tantissimi, infiniti venerdì. Ed è femminile la mano che uccide (o forse non lo fa…) il tacchino Alcyone ne La maschera di Alcyone(uno dei racconti cui sono più legata). Sono tutte diverse e tutte raccontate in modo ogni volta nuovo, sperimentale, calzante alla storia specifica. Trasversalità, ripeto. Anche nelle poesie, che esprimono per lo più l’amore verso un uomo, in stagioni diverse della vita (o della relazione). E infine, straordinariamente donna è Emily Dickinson, che in questo volume traduco in italiano.”

Un grazie di cuore alla collega Diletta Aurora Della Rocca, direttrice di Idm Magazine, per avermi permesso di raccontare qualcosa sul mio ultimo lavoro:

http://www.idmmagazine.it/index.php?option=com_k2&view=item&id=1094:intervista-alla-giornalista-e-scrittrice-calabrese-simonetta-caminiti-autrice-di-specie-meno-note-di-sirene&Itemid=675

SpeciemenonoteIDM

Coming soon…

Posted on maggio 25, 2018

… Spiegato e ribadito quanto già ho “imposto” quale rinnovato corso del mio piccolo, personale blog (ovvero, piattaforma di condivisione dei miei lavori creativi, e molto meno delle mie prestazioni di giornalista), va detto che ci sono Storie con la “S” così, che qualche volta si ha occasione di raccontare. Vite che sembrano prendere respiro da una pellicola, e che, sul settimanale femminile per il quale collaboro da tre anni, ho il piacere di raccogliere personalmente e narrare più in forma di racconti che di servizi di cronaca.

Come nastri riavvolti di un mondo speciale, unico. Un mondo al confine con la letteratura, ma che più reale non potrebbe essere

La mia prossima storia su è quella di una madre. Una madre coraggiosa. Con occhi senza fondo, e un cuore uguale a loro.

next_story