La narrativa erotica ha un cuore antico

recensioneilgiornale

 

Di Luca Romano

Caterina è una giovane ricercatrice delusa dall’amore e con scarse aspettative verso la vita; la sua più cara amica riesce a convincerla – neppure lei sa come – a partecipare a un paio di incontri al buio nella piscina di un resort. Qui trova Fernando, ricercatore come lei, e la sua fidanzata. Il ménage ha dei risvolti tragicomici e imbarazzanti: ma soprattutto determina l’esplosione di una insospettabile storia d’amore. Lisa, invece, ha vent’anni e poca esperienza. Le sue fantasie di ragazzina erano tutte dedicate a Riccardo, il bellissimo zio della sua migliore amica, che oggi – siamo a metà degli anni ’90 – vive come musicista in Inghilterra; ma è quasi Natale, ed eccolo tornare al paesino d’origine dopo un grave incidente, un occhio di vetro e l’aspetto ferito e disilluso. Forse, è arrivato il momento di mutare le fantasie infantili in una travolgente, brevissima ed eterna frazione di vita. Infine c’è Ily: quindici anni e un grave lutto che ha spazzato via la sua famiglia. Vive con Matilda, la sua giovane e austera nonna, e non sa che il suo primo amore sarà un uomo che ha fatto parte della vita e del cuore di entrambe.

Queste, in breve, le storie de Le ragazze del borgo, breve raccolta di racconti erotici di Simonetta Caminiti, edita Lettere Animate, e soprattutto illustrata dal fotografo Manuel Colombo; a posare per lui, a interpretare le voci e le anime delle tre protagoniste, la giovane modella Marta Renoir. Narrativa erotica dal cuore antico, che punta su una cifra stilistica cara a Simonetta Caminiti: le descrizioni, la fantasiosa produzione e associazione di immagini, l’audacia delle metafore, buone per raccontare ambienti, fisionomie, stati d’animo e geografie del piacere. Sensualità fotografate nelle loro facce più autentiche, nelle smerigliate potenzialità della passione: ma anche del dolore. Scoperte che, in tre fasi diverse della vita, rompono il confine tra tutto ciò che è stato e ciò che da oggi sarà, e che, con coraggio, pongono l’amore tra uomo e donna come unica vera chiave di volta della voglia di scoprire, infrangere, trasgredire, diventare se stessi. Violazione e celebrazione al tempo stesso di un antico cliché, specialmente nella narrativa erotica raccontate dalle donne.

 

Annunci